Notizie flash
Student KIT” progetto che ha l'obiettivo di fornire agli studenti di ogni ordine e grado gli strumenti per raggiungere risultati ottimali attraverso un metodo di studio efficace e motivante. Maggiori informazioni
 

Formazione E-Tutor - Fase 1 PDF Stampa E-mail
Scritto da Alberto Bulzatti   
giovedì 20 aprile 2006
Image I CSA provinciali del Veneto, come indicato con nota dell’USR per il Veneto Prot.n.1990/C12/F2 del 17 Marzo 2006, hanno ultimato la procedura di individuazione dei 34 E-tutor della Fase 1.
Per gli E-tutor coinvolti nella Fase 1 sono previste 16 h. di formazione, di cui 8 in presenza, articolate in n. 3 incontri, e 8 h. on line.
Per dare realizzazione a detto progetto, l’Ufficio scolastico regionale ha stipulato un Protocollo d’intesa con la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università agli Studi di PD e con INDIRE.
Le attività di formazione degli e-tutor hanno come obiettivo il potenziamento delle competenze già acquisite sul campo e il perfezionamento della comunità di pratica degli operatori legati al territorio.
Il percorso prevede un approccio didattico basato su attività progettuali e collaborative svolte in presenza e a distanza, mirate alla progettazione di un percorso contestualizzato di formazione di altri e-tutor, che sarà portato ad effetto nella seconda fase del progetto.
Le aree di competenza dell’ e-tutor affrontate negli incontri in presenza (3 incontri – totale 8 ore) e nelle attività a distanza (8 ore) possono essere aggregate intorno ai seguenti nodi:
  1. promuovere strategie di personalizzazione dei percorsi di apprendimento
  2. gestire la microprogettazione dei propri interventi con intenzionalità formativa
  3. realizzare il monitoraggio diagnostico dei processi in itinere
  4. fornire scaffolding cognitivo ed emotivo ai corsisti
  5. gestire l’ambiente di apprendimento in rete

Durante gli incontri in presenza è previsto il contributo di Docenti della Università di Padova sui seguenti argomenti, associati ad attività di progettazione ed esercitazioni in gruppo:

  1. Formazione continua degli insegnanti: livelli di complessità dei modelli integrati (presenza, distanza, sul campo)
  2. La contestualizzazione e la personalizzazione di percorsi di apprendimento: microprogettazione delle azioni di mediazione didattica
  3. Le tecniche di gestione dei gruppi di lavoro e le criticità delle comunità di apprendimento
  4. Modelli di valutazione e strumenti di monitoraggio degli interventi formativi integrati

La fase di formazione a distanza prevede le seguenti attività:

  1. Familiarizzazione tecnologica: uso didattico dei forum e degli strumenti di comunicazione sincrona
  2. Produzione cooperativa di risorse didattiche per la formazione dei tutor sul territorio (schede di valutazione contestualizzate, contenuti, modelli di attività). I gruppi di lavoro avranno obiettivi diversi funzionali alla produzione di risorse complementari e coerenti con i lavori di progettazione iniziati in presenza.
Ultimo aggiornamento ( giovedì 06 dicembre 2007 )
 
< Prec.   Pros. >
© 2017 DidatticaMente.net - Il portale per la didattica e la comunicazione
Joomla! is Free Software released under the GNU/GPL License.